Antani, blinda la supercazzola prematurata…

…con doppio scappellamento a destra? (cit. conte Raffaello Mascetti)

Questa è la sensazione che ho provato sabato sera in un ristorante, che, peraltro, mi ha colpito moltissimo e in cui confido di poter tornare e di cui, forse, vi parlerò a breve.

Piatti veramente eccezionali, fatti bene, innovativi e forse anche un po’ estremi (alcuni).

Tuttavia, è stato un supplizio il pippone galattico che ha accompagnato la spiegazione dei piatti, dai nomi improponibili e che, quindi, nemmeno ricordo…

Per carità, siamo tutti d’accordo che la visione di uno Chef possa essere un interessante metro per comprendere un piatto (in questo piatto ho giocato coi contrasti, ho usato una pianta officinale che ho scoperto durante il mio viaggio in Tibet a dorso di un cercopiteco, etc…), ma talvolta si supera la misura e si cade in quello che io reputo essere ridicolo.

Toxicity: un piatto fatto con ingredienti che potrebbero essere tossici se assunti in gradi quantità… nel caso di specie lumache, prezzemolo, senape, semi di girasole, praticamente la versione gastronomica delle armi di distruzione di massa…

Non bisogna dimenticare che se un piatto è fatto bene, è fatto bene anche se è stato inventato mentre lo chef era ubriaco all’Oktoberfest; allo stesso modo se un piatto è tristo è tristo anche se è stato ispirato dallo spirito di Escoffier…

Secondo me, con la scusa di voler spettacolizzare tutto si sta perdendo il lume della ragione.
Per favore, siamo seri….

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...