La Veranda del Color – Bardolino (VR)

La storia della stella è curiosa in quanto è stata assegnata con la Guida 2017 quando era già di dominio pubblico il fatto che lo chef Enzo Ninivaggi sarebbe andato via.
Il mantenimento della stella, quindi, appare anomalo in quanto si narra che, secondo la Guida, “non si ereditano le stelle dalle passate attività” e che, per quanto non si valuti lo esclusivamente lo Chef, la sua personalità culinaria costituisca comunque un elemento di valutazione.

Ambiente e prime impressioni

La prima cosa che balza alla vista è il baratro di stile tra il tono che vorrebbe darsi il ristorante e la clientela che lo frequenta: è sì vero che siamo in un contesto vacanziero lacustre, è si vero che siamo in un contesto alberghiero, ma è oggettivamente bruttissimo vedere la gente che arriva a mangiare in tenuta semi balneare.
Non pretendo il completo, ma almeno un pantalone lungo…
Per la prima volta in tanti anni di ristoranti stellati ho trovato una tovaglia non solo non stirata, ma addirittura con tutte le sue belle pieghe in bella mostra…

Piatti sì

Riso carnaroli mantecato al topinambur, ricci di mare, lime e nduja
Finalmente ho trovato un carnaroli cotto alla perfezione.
So che può sembrare bestemmia, ma il sapore del topinambur e quello dei ricci di mare avevano una base comune, quasi intercambiabile, dalla quale, tuttavia, emergevano le note caratteristiche leggermente terrose da una parte e sapide-iodate dall’altra; la nduja, celata sotto il riso, conferiva un sapore dolce e delicatamente piccante a ogni forchettata.
A chiudere una nota acidula del lime, che per quanto perfettamente collocata, forse (ripeto forse) non appariva così fondamentale.
Un canto del cigno di una cena che non lascerà un segno nella mia esperienza gastronomica.

Triglia “mi-cuit”, pere al tandoori, scamorza affumicata e gelato al pepe Sichuan
Se il trancio di triglia fosse stato leggermente più grande, sarebbe stato possibile giocare di più con le salsine di abbinamento: buona la scamorza, superlative le pere al tandoori, buono, anche se un po’ anestetico, il gelato al pepe Sichuan.
Nel complesso un compitino ben fatto, ma nulla più.

Piatti no

Variazione di verdure cotte e crude, pomodoro leggermente brasato, ghiacciato di basilico e aceto balsamico stravecchio 25 anni
Il pomodoro leggermente brasato era veramente buono, ma i restanti ingredienti (appunto cotti e crudi) non avevano alcun legame tra di loro: non un filo d’olio, non una vinegrette, nulla.
Molto rumore per nulla…

Foie gras d’oca, zucca, amaretti, mandorle e pan brioche
Piatto che non presenta particolari spunti di innovatività e con l’onnipresente (per me noioso) abbinamento dolce al foie gras.
Come penso si possa vedere anche dalla foto il fegato era un po’ troppo bruciacchiato.

***

Non posso certamente dire di aver mangiato male, ma da un ristorante stellato (non mi stupisce troppo il fatto che le altre due guide lo ignorino totalmente) mi aspetto qualcosa di più: praticamente nessun piatto mi ha trasmesso alcuna emozione, nessun wow!
Qui ci siamo limitati ad un compitino mediamento ben fatto, nulla più.

Il servizio non mi è parso particolarmente brillante soprattutto nella gestione delle bevande: o mi servi sempre o non lo fai mai. Prendi una decisione e segui quella!

La carta dei vini non mi ha entusiasmato né per ricerca né per quantità; personalmente ho chiesto due vini, il primo era terminato mentre del secondo c’era una annata diversa (mi hanno ovviamente mantenuto lo stesso prezzo nonostante, a mio modesto avviso, non dovesse essere così).

Per carità, è vero che siamo in una località turistica, ma il prezzo del menù non mi è parso adeguato atteso che si è attestato a 130,00 euro per 8 portate, senza contare l’ulteriore obolo dei 4,00 euro per il coperto.

Cosa dicono le Guide

Guida Michelin 2019: 1 stella
Gambero Rosso Ristoranti d’Italia 2019: non menzionato
I Ristoranti e i Vini d’Italia 2019: non menzionato

(29.07.2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...