Storie d’Amore – Borgoricco (PD)

Ambiente e prime impressioni

L’ambiente è diviso in due parti: una sala molto grande con travi a vista e una piccola veranda molto più intima e raccolta.
A far da cornice alla veranda ci sono cuoricini ovunque: sulle pareti, lampade a forma di cuore e cuoricini anche sul drappeggio che copre il soffitto; posso capire il richiamo all’amore, ma a questi livelli mi è parso  un po’ kitsch.

Piatti sì

Battuta di petto d’anatra al whisky torbato, terrina di foie gras, carota caramellata e rabarbaro
La battuta di petto d’anatra è stata veramente emozionante, il sentore di affumicato del whisky riusciva ad arrotondare, senza snaturarlo, il sapore leggermente selvatico della carne d’anatra e, nel contempo, smorzava la dolcezza del foie gras. Piatto dalla lunga e piacevole persistenza al palato.

Piatti no

Rombo all’acquapazza
Questa rivisitazione del all’acquapazza non mi ha convinto per nulla; il rombo per quanto buono era poco più che tiepido e i singoli ingredienti vegetali che componevano il piatto risultavano molto slegati tra di loro.  I risini (la carne che si trova tra il filetto e la pinna dorsale) fritti erano eccessivamente unti.

***

Al di là del primo approccio, che può far apparire il locale come un po’ strano, l’esperienza gastronomica è stata più che positiva seppur con qualche alto e basso.

Servizio attento e preciso con il Titolare che segue con passione il Cliente; personalmente mi ha colpito positivamente il fatto che, appena ha visto che non sarei riuscito a finire la bottiglia, ha provveduto a tapparla nuovamente e a prepararla per l’asporto, senza che chiedessi nulla.

La carta dei vini (su ipad) non è amplissima, ma molto curata con una bella selezione di champagne; interessante e rischiosa (io ho gradito) la scelta di non proporre alcun tipo di prosecco. Ricarichi del tutto ragionevoli: io ho bevuto  un Breg Gravner 2006 a 75,00 euro.

Cosa dicono le Guide

Guida Michelin 2019: un piatto
Gambero Rosso Ristoranti d’Italia 2019: 82 – 2 forchette
I Ristoranti e i Vini d’Italia 2019: 1 cappello

(11.05.2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...